Gimi Net Versioni - Futura Service Srl - Software e consulenza informatica

Futura Service Srl
Software e consulenza informatica
Vai ai contenuti

Dettaglio aggiornamenti Gimi .Net


Ver. 5.4
Versione non più compatibile con i sistemi operativi Windows XP e Windows Server 2003
Sconto sul totale fattura: integrata la gestione degli sconti in fattura con possibilità di inserirlo direttamente sulla richiesta di fattura, di stampare la copia di cortesia con tale informazione e di ottenere il giroconto alla contabilizzazione della fattura stessa. Per ulteriori informazioni sulla gestione consultare la guida in linea alla voce Fattura con sconto sul totale documento.
Gestione clienti/fornitori: alla conferma di un’anagrafica cliente viene segnalato se è stata gestita la ritenuta d’acconto in presenza di partita IVA o di cliente privato (cliente con solo codice fiscale a 16 crt).
Gestione documenti da fatturare:
  • Gestito lo sconto sul totale documento.
  • Gestiti solo i codici contabili previsti per la società in gestione.
  • Mantenuta la possibilità di visualizzare le info relative ad impianti, clienti e provenienza anche quando si è posizionati sulle cartelle Fatturazione elettronica e Dettaglio.
Generazione fatture/avvisi: in generazione fatture e note a credito (esclusi avvisi di pagamento) aggiunto controllo per segnalare eventuali ‘buchi’ di numerazione precedenti al primo documento da generare; confermando è possibile comunque continuare con la generazione.
Fatturazione avvisi: gestiti solo i codici contabili previsti per la società in gestione e invertita la richiesta del numero e data fattura per rendere più evidente la proposta del numero fattura quando si modifica la data impostando un anno diverso.
Fatturazione elettronica attiva:
  • Eliminato, dalla sezione Azioni, il pulsante per la gestione sconto in fattura in quanto viene gestito direttamente in inserimento della richiesta di fattura.
  • Prevista la possibilità di effettuare una stampa massiva delle fatture elettriche generate (inviate e non), creando un PDF dei documenti selezionati contenente tutte le fatture, nel formato prefincato o standard, e se desiderato gli allegati presenti negli XML (solo se sono in PDF).
Stampa documenti fatturati ed avvisi: prevista la selezione di più tipi documento contemporaneamente purché abbiano la stessa numerazione (es. fatture e note a credito con stesso progressivo); possibilità di selezione anche sul periodo oltre che sul numero documento; tra le opzioni per gli F24 delle ritenute prevista la stampa in triplice copia (prima era esclusivamente in tre copie ora il default è una sola copia); prevista, sui report di stampa fattura, l’esposizione dello sconto sul totale documento.
Stampa etichette da fatturazione: prevista la selezione di più tipi documento contemporaneamente; possibilità di selezione anche sul periodo oltre che sul numero documento; prevista l’opzione per omettere l’estensione del nominativo destinatario se viene inserita una descrizione aggiuntiva o esposto il codice cliente.
Gestione R.I.D. e M.Av.: gestita selezione di più tipi documento contemporaneamente; possibilità di selezione anche sul periodo oltre che sul numero documento; proposti ultimi documenti generati che soddisfano la tipologia pagamento (prima venivano proposti i numeri dell’ultima generazione indipendentemente che prevedessero RID o MAV); esposti in griglia gli importi netti da pagare.
Gestione e stampa DDT: mantenuta la possibilità di visualizzare le info relative a clienti e provenienza anche quando si è posizionati sulle cartelle Dettaglio ed Estremi DDT.
Registrazioni primenote:
  • Gestiti solo i codici contabili previsti per la società in gestione.
  • Se si modifica la data del documento di una registrazione di incasso o pagamento con ritenuta d’acconto, se il mese non corrisponde a quello di competenza per il versamento della ritenuta precedentemente gestito, ne viene data segnalazione e richiesta conferma di aggiornamento.
Registrazioni incassi/pagamenti: gestiti solo i codici contabili previsti per la società in gestione e segnalato se viene incassato/pagato un documento emesso da oltre un anno (solo in gestione di IVA per cassa).
Indagine schede mastri: per i conti relativi a cliente e fornitori esposto, nella selezione, anche l’indirizzo.
Stampa schede mastri: esposti codice fiscale e/o partita IVA sui mastrini di clienti e fornitori.
Stampa registri IVA: se si richiede la stampa del riepilogo IVA e si gestisce IVA per cassa, viene controllato non ci sia dell’IVA da liquidare relativa a documenti emessi da oltre un anno rispetto al periodo da elaborato.
Gestione partitario: nella selezione del nominativo da gestire visualizzato anche l’indirizzo; in inserimento/modifica di un documento di pareggio prevista l’opzione per identificare se tale pareggio è relativo ad uno sconto su fattura (in tal caso l'importo non viene considerato come un incasso nella stampa incassi/pagamenti e nella stampa solleciti; in oltre il dettaglio delle scadenze verrà visualizzato al netto di tale importo; è possibile gestire tale opzione per un solo pareggio tra quelli riferiti allo stesso documento).
Gestione certificazione ritenute: nella selezione del nominativo da gestire visualizzato anche l’indirizzo.
Gestione articoli: prevista la copia del codice articolo del fornitore, dalla griglia dei dati di acquisto, anche quando non si è in modifica dell’anagrafica.
Gestione preventivi/commesse: gestiti nella selezione degli impianti da attribuire al preventivo solo quelli appartenenti alla società in gestione (prima venivano visualizzati sempre tutti); implementata la descrizione dell’impianto con anche il relativo stato (impianto scaduto al, in montaggio o fermo).
Gestione testo di preventivo: in fase di stesura lettera di preventivo con il wp interno di Gimi è stato aggiunto nei campi GIMI la possibilità di richiamare le voci di preventivo (inizialmente vengono visualizzate quelle inserite nel preventivo, eliminare il filtro per visualizzarle tutte) per importare il testo relativo ad una singola voce; il tasto viene inserito nella posizione del cursore.
In oltre, in presenza di più impianti sullo stesso presentivo, è possibile importare i dati dei singoli impianti creando una voce di preventivo che contenga i dati desiderati, inserirla più volte nel preventivo, come voce di preventivo descrittiva, e associarla ai singoli impianti.
Es. se si effettua un preventivo per gli impianti 000001 e 000003, inserire due volte la suddetta voce, una volta riferita all'impianto 000001 e l'altra all'impianto 000003.
Gestione indirizzi vari: previsto il richiamo dell’Archiviazione digitale documenti filtrando i documenti che riguardano il nominativo visualizzato; inoltre, dando inserimento, ne propone direttamente i dati nel riferimento documenti.
Dipendenti: spostata la fase dal menù Tabelle \ Tabelle generiche a Gestione dipendenti (sostituisce il precedente menù Costi dipendenti) \ Gestione; eliminati campi per inserimento periodi assenza che potranno essere gestiti con la nuova fase richiamabile quando non si stanno modificando i dati del dipendente (eventuali dati precedentemente presenti vanno reinseriti).
Gestione assenze e reperibilità: nuova fase per pianificare le assenze dei dipendenti e la reperibilità dei tecnici; viene richiamata da Dipendenti e dalla Pianificazione dipendenti.
Pianificazione dipendenti: nuova fase di pianificazione lavori dei dipendenti presente nel menù Gestione dipendenti \ Gestione.
Stampa costi dipendenti: separata la selezione del singolo costo da stampare da quella delle altre selezioni (Preventivo, Commessa, Impianto); questo permette di selezionare contemporaneamente sia un singolo costo che ad esempio una singola commessa.
Statistiche: previsto nuovo prospetto Riepilogo addebiti manutenzione che riporta per ogni impianto su un'unica riga tutti gli addebiti impostati per la manutenzione (Riepilogo per impianto) e un prospetto riepilogativo per singolo addebito (Riepilogo per voce).
Gestione impianti: in caso di modifica amministratore, nel passaggio dei documenti emessi dal vecchio al nuovo nominativo considerate anche le fatture con ritenuta d’acconto incassate nell’anno in corso o nel precedente (questo per avere poi la certificazione intestata al nuovo amministratore).
Gestione amministratori: previsto il richiamo dell’Archiviazione digitale documenti filtrando i documenti che riguardano l’amministratore visualizzato; inoltre, dando inserimento, ne propone direttamente i dati nel riferimento documenti.
Impostazioni generali:
  • Sulla scheda Generale \ Impostazioni posta elettronica Internet: previsti pulsanti per testare le configurazioni di posta normale e certificata (viene inviata una email all’indirizzo inserito nella configurazione).
  • Sulla scheda Impianti \ Pianificazione manutenzioni e Verifiche perioche: aggiunti Giorni tolleranza ritardo, se la nuova scadenza viene determinata sulla precedente prevista, per posticipare di un turno la successiva visita se la manutenzione o la verifica avviene altre al ritardo impostato (Es. gg tolleranza ritardo 60 - impianto con prevista manutenzione al 01/04/2021 e periodicità 90 gg, se la visita viene effettuata entro il 01/06/2021 la successiva viene programmata per il 01/07/2021, se invece avviene dopo il 01/06/2021, ovvero con oltre 60 gg di ritardo, viene programmata per il 01/10/2021).
Gestione terminalini:
  • Esportazione dati impianti: alla conferma viene controllato che non siano presenti promemoria di manutenzione superiori a 10.000 caratteri; la presenza di note troppo estese può creare problematiche all’app Gimi Mobile (Es. errore all’aggiornamento dei dati dell’app o problemi di visualizzazione dati).
  • Importazione dati impianti:
    • Se gestita la movimentazione di magazzino, viene controllato se la quantità di scarico dell’articolo è superiore alla quantità esistente a magazzino (quello impostato per lo scarico), in tal caso la riga articolo e la rilevazione risulteranno in giallo ad evidenziare un’anomalia non bloccante.
    • Sia nel percorso di archiviazione allegati che rapportini è possibile inserire il riferimento [impianto] per suddividere i documenti in base al codice impianto a cui si riferiscono; in fase di elaborazione [impianto] verrà sostituito con il codice del singolo impianto.
      Es. \Terminalini\[impianto] oppure \Terminalini\[impianto]\Rapportini, se si elabora l’impianto 008706, si otterranno i seguenti percorsi \Terminalini\008706 o \Terminalini\008706\Rapportini.

Ver. 5.3
Fatturazione elettronica 2021 (Informativa e note operative per la nuova fatturazione elettronica)
Versione non più compatibile con i sistemi operativi Windows XP e Windows Server 2003
Posta elettronica (Impostazioni generali \ Generale): prevista la configurazione della posta elettronica non certificata a livello di singolo utente Gimi permettendo di impostare così per ogni utente una diversa casella di posta.
Password: previsto il tasto di visualizzazione in chiaro nei campi di inserimento password; la visualizzazione viene disattivata quando si abbandona il campo; in oltre, nelle password gestibili a piacere, previsto anche pulsante di proposta password.
Apertura fase più volte: nelle fasi ove previsto, è possibile aprire ulteriori finestre/schede di tali fasi; dopo la prima apertura, rimanendo posizionati sulla fase, selezionare dal menù Finestra la voce Duplica fase. Questa possibilità è prevista per: Analisi impianti, Indagine dati tecnici, Indagine clienti/fornitori, Indagine schede mastri, Indagine primenote, Gestione partitario, Indagine movimentazioni di magazzino, Indagine articoli sopra o sottoscorta, Indagine articoli per fornitore.
Statistiche:
  • prevista nuova statistica Prospetto Crediti per Anno che riepiloga lo scoperto dei singoli clienti suddiviso per anno di emissione fatture esponendo sia lo scoperto al lordo che al netto delle ritenute d’acconto;
  • in visualizzazione della singola statistica previsto il pulsante [Aggiorna] per aggiornare i dati qualora venissero modificati dalle relative fasi con la statistica aperta.
Fatturazione elettronica:
  • adeguata la gestione alle modifiche introdotte dall’Agenzia delle Entrate che diventeranno effettive dal 1° gennaio 2021. Per il dettaglio consultare il relativo documento;
  • in gestione dei dati della fattura elettronica, previsti sulle anagrafiche clienti ed impianti, sui preventivi/commesse ed in gestione documenti da fatturare, è stata sostituita la dicitura ‘Riferimento Pubblica Amministrazione’ con ‘Documenti di riferimento’.
Generazione fattura integrazione reverse charge: in fase di registrazione fatture acquisto con IVA reverse charge (sia interno che estero) è stata gestita la possibilità, in alternativa alla registrazione dell’autofattura, di generare automaticamente il documento per l’autofattura da inviare allo SDI. Il documento generato potrà essere gestito ulteriormente dalla Gestione documenti da fatturare. Una volta completata la gestione della richiesta si può procedere, come per tutte le fatture attive, con la Generazione fatture/avvisi e al processo della Fatturazione elettronica attiva. Alla contabilizzazione della fattura viene generato anche una registrazione a chiusura del cliente in base alle impostazioni presenti sulla causale contabile della fattura (Automatismi per Giroconto).
Coloro che già gestiscono manualmente l’emissione di tale documento dovranno integrare da Tabelle \ Contabilità e fatturazione \ Causali contabili:
  • la causale di registrazione fattura d’acquisto per inserire, nei dati dell’automatismo 1-Intracee e 2-Reverse Charge, il tipo documento autofattura e, se desiderato, la voce con la descrizione da proporre;
  • la causale per la contabilizzazione fatture emesse (causale impostata sul Tipo documento Autofattura) per inserire l’automatismo 3-Giroconto con la causale e il conto transitorio (stessi dati presenti sulla causale della fattura d’acquisto, per la registrazione e chiusura dell’autofattura).
Coloro invece che registravano l’autofattura solo in primanota e vogliono emettere il documento passando dalla fatturazione possono predisporre le informazioni necessarie consultando la guida in linea alla voce Fattura integrazione reverse charge.
Gestione documenti da fatturare:
  • Se il documento in gestione prevede, nei dati di testata, un documento di riferimento (es. note a credito con riferimento alla fattura), nei dati di riferimento per la fattura elettronica è possibile effettuare la proposta di tale documento come Fattura collegata.
  • Nella scheda Dettaglio inserito il pulsante di Proposta dettaglio documenti fatturati premendo il quale è possibile ottenere la lista del dettaglio addebiti presenti in un documento già fatturato oppure direttamente del documento di riferimento inserito (Es. fattura a cui fa riferimento una nota di credito). Dall'elenco visualizzato possono essere selezionate una o più righe che verranno importate nel documento in gestione con le stesse impostazioni relative ad IVA e ritenuta presenti nel documento originale, se si tratta di documento riferito, in caso contrario IVA e ritenute vengono gestite in base alle impostazioni in anagrafica del cliente o impianto. Il codice contabile invece rimante sempre quello impostato sul documento originale.
  • Se si annulla una richiesta con provenienza Chiamate viene richiesto se si vuole impostare lo stato della chiamata a ‘Da non fatturare’
Fatturazione elettronica attiva:
  • se gestito il servizio di fatturazione elettronica viene visualizzato, nell’angolo in alto a sinistra, lo stato del servizio fornito da 2C Solution: verde se attivo, rosso in caso di problemi di collegamenti tra intermediario e SDI; premendo sullo stato è possibile aprire la pagina del sito di 2C Solution dove viene dettagliato il problema riscontrato;
  • per i documenti con stato Non generabile visualizzata la motivazione cliccando sul pulsante info della cella ‘Stato invio SDI’;
  • visualizzato il tipo documento di fattura elettronica (TD01, TD04, ecc.) passando il puntatore del mouse sulla cella ‘Tipo’ della sezione ‘Documento’;
  • apertura della cartella di salvataggio dei file XML cliccando sui ... a destra del nome XML con evidenziazione del file (se si gestisce il servizio di fatturazione elettronica e la fattura è già stata inviata all'intermediario, viene evidenziato il file XML con il nome riportato nella cella ‘Nome file’ con l'aggiunta ‘_inviata’ in quanto viene scaricato il file XML che 2C Solution ha inviato al SDI);
  • in generazione file XML:
    • se il documento ha data 2021 controllato che non siano presenti Nature operazioni N2, N3 e N6 in quanto non più ammesse (utilizzare i relativi sottocodici);
    • non più trasmesso l’importo del bollo virtuale;
    • in presenza di condizioni di pagamento, trasmessa sempre la data di scadenza documento (precedentemente veniva trasmessa solo se diversa da quella di emissione della fattura);
    • controllata compatibilità della partita IVA del cliente e della vostra società in base al tipo documento FE da generare (es. per TD21 – autofattura per splafonamento – l’emittente e il ricevente della fattura devono avere la stessa partita IVA);
    • se tipo documento di Gimi è Nota credito e tipo documento FE è da TD16 a TD20 (integrazione IVA o autofattura) gli importi vengono tramessi in negativo in quanto le rettifiche per tali documenti non devono essere effettuate con il tipo TD04 (Nota credito) ma con lo stesso tipo di origine e gli importi negativi;
    • nella colonna azioni previsto pulsante per gestire lo sconto in fattura; per il dettaglio delle operazioni seguire la Guida in linea alla voce Fattura con sconto sul totale del documento.
Fatturazione avvisi: aggiunta richiesta di selezione del tipo documento per fattura elettronica.
Elenco documenti fatturati ed avvisi: prevista la possibilità di ottenere un elenco solo di un determinato tipo di documento di fattura elettronica (TD01, TD24, ecc.); se vengono stampati tutti i tipi, al termine dell'elenco vengono riepilogati i documenti per tipologia di fattura elettronica.
Modifica descrizioni su fatture/avvisi: prevista la modifica del tipo documento per la fattura elettronica (modifica ammessa se il documento non è stato ancora trasmesso a SDI).
Fatturazione elettronica passiva:
  • se gestito il servizio di fatturazione elettronica viene visualizzato, nell’angolo in alto a sinistra, lo stato del servizio fornito da 2C Solution: verde se attivo, rosso in caso di problemi di collegamenti tra intermediario e SDI; premendo sullo stato è possibile aprire la pagina del sito di 2C Solution dove viene dettagliato il problema riscontrato;
  • prevista la possibilità di effettuare una stampa massiva delle fatture elettroniche fornitori, generando un PDF dei documenti selezionati contenente tutte le fatture, nel formato prefincato o standard, e se desiderato gli allegati presenti negli XML (solo se sono in PDF);
  • rese visibili le autofatture (TD16, TD17, TD18, TD19) emesse con la fatturazione attiva che non venivano scaricate dal portale 2C Solution in quanto hanno lo stesso Id SDI di quelle attive.
Registrazioni primenote:
  • quando viene modificata la descrizione della registrazione e si conferma la modifica sui movimenti viene sostituita la descrizione senza tener conto dell’eventuale nominativo cliente/fornitore che precedentemente discriminava la sostituzione;
  • gestiti gli automatismi per fatture Reverse charge e Intracee per permettere la registrazione di fatture fornitori con IVA reverse e parzialmente o totalmente indetraibile; in presenza di tale IVA, alla conferma del cliente per cui effettuare la registrazione relativa alle vendite, viene richiesta l’IVA da utilizzare che dovrà essere un’aliquota sempre con IVA reverse ma totalmente detraibile;
  • prevista la memorizzazione e riproposta della griglia di selezione dei documenti da pareggiare in fase di registrazione incassi o pagamenti con riferimento.
Stampa controllo primenote: inserita opzione per esporre in stampa la partita IVA o, in assenza, il codice fiscale dei clienti/fornitori.
Stampa registri IVA:
  • implementata la segnalazione di documenti di vendita non in sequenza per esporre anche il numero dei documenti che non risultano consecutivi;
  • in fase di stampa di controllo, in presenza di iva non congruente con il proprio imponibile, oltre alla segnalazione già presente nella sezione dei totali, vengono evidenziati anche i singoli documenti anomali.
Stampa scadenzario clienti/fornitori/amministratori: prevista l'opzione di esposizione note promemoria anche per i clienti e fornitori (prima era solo per amministratori). Se si stampano gli amministratori e si spunta l'opzione vengono stampati anche i promemoria dei clienti. Le note clienti/fornitori sono evidenziate in rosso.
Gestione certificazione ritenute: è stata implementata la sezione ‘Riferimento’, relativa ai dati dell’incasso, con l’esposizione anche dell’imponibile soggetto a ritenuta d’acconto e quello non soggetto; l’imponibile non soggetto a ritenuta viene calcolato per differenza tra l’imponibile del documento e quello della ritenuta; in caso di incasso parziale è determinato in proporzione.
Stampa schede cespiti: prevista opzione per esporre o meno in stampa i cespiti dismessi se si sceglie di stampare non solo quelli in ammortamento.
Info articoli: implementata la finestra di informazioni articolo di magazzino (richiamabile dal pulsante con il pallino blu I) per esporre nella scheda magazzini/esistenze, se presenti, le quantità relative al MATERIALE IN ORDINE (dato dalla somma delle quantità ancora da evadere relative agli ordini a fornitore completati ma non evasi) e ORDINI CLIENTI DA EVADERE (dato dalle quantità di materiale a budget e non ancora movimentato a consuntivo relativo ai preventivi e alle commesse in corso).
Importazione listini di magazzino: nuova fase presente nel menù Anagrafiche \ Magazzino per importare i listini dei fornitori da un file in formato excel.
Gestione preventivi/commesse:
  • visualizzati i promemoria presenti sulle anagrafiche clienti, amministratori, impianti anche in modifica di un preventivo/commessa (precedentemente li visualizzava solo all’inserimento);
  • se si invia per email, dalla gestione testi di Gimi, un preventivo relativo ad una verifica ispettiva, nella selezione degli allegati da inviare vengono visualizzati sia i documenti allegati alla verifica che quelli abbinati al preventivo.
Selezione preventivi/commesse per stampe: abilitata la funzione di esportazione e stampa della griglia di selezione preventivi/commesse cliccando con il tasto destro del mouse sui dati.
Calendario lavori a preventivo: nella segnalazione dei dati del preventivo commessa, visualizzata cliccando sul numero preventivo/commessa laterale, esposti anche il nominativo cliente e gli eventuali impianti.
Gestione ordini fornitori:
  • Sulla griglia di dettaglio ordine (sia in gestione ordine che in visualizzazione) abilitata la copia delle celle relative al Codice articolo e all’Articolo fornitore.
  • Sulla videata di invio ordine per email proposto nell’oggetto il riferimento all’ordine (stessa scritta di intestazione) e sostituito il nome allegato generico (Ordine.pdf) con uno specifico in base al tipo documento, numero e data (Es. OrdineFornitore_25_25032021.pdf).
Contatti e comunicazioni: nella gestione e nelle selezioni aggiunti, per gli impianti, anche la matricola e il numero impianto.
Archiviazione digitale documenti: previsto il pulsante di Selezione provenienza, per abbinare un documento già archiviato ad una delle movimentazioni che attualmente prevedono l’archiviazione dalla relativa fase; questa opzione permette di abbinare dei documenti anche a richieste già fatturate oppure a registrazioni di primanota o di carico/scarico magazzino relative a esercizi già chiusi.
Gestione testi:
  • in Riferimenti gestite le note di piè di pagina e di chiusura documento;
  • in Campi Gimi, per la gestione dei testi di preventivi e di comunicazioni, previsti tutti i numeri telefonici del destinatario presenti in anagrafica (Tel. ufficio, Cellulare e Tel. abitazione);
  • in fase di invio preventivo o comunicazione per email proposto nell’oggetto il riferimento al preventivo o alla comunicazione (Tipo documento, numero, eventuale sigla e data emissione) e sostituito il nome allegato corrispondente ad anno e numero documento con uno più specifico in base al tipo documento, numero e data (Es. Preventivo_25_25032021.pdf); lo stesso nome viene proposto per l’eventuale esportazione in PDF.
Gestione impianti:
  • prevista l’opzione di Impianto fermo (Scheda Impianto \ Identificativo); gli impianti con tale stato vengono identificati nelle ricerche e selezioni con il simbolo STOP; alla selezione di impianto fermo viene richiesto se si vuole sospendere anche la manutenzione dell’impianto, viceversa, se si riattiva l’impianto, viene richiesto se la si vuole ripristinare;
  • gestito nuovo campo per le note fisse di manutenzione (Scheda Manutenzione); le precedenti note di manutenzione sono state rinominate Promemoria; entrambe le note (promemoria e fisse) vengono visualizzate e/o stampate quando già previsto e inviate all’app Gimi Mobile dove, le note fisse potranno essere solo visualizzate dal tecnico mentre il promemoria potrà essere aggiornato per l’importazione in anagrafica come già precedentemente gestito;
  • previsto nuovo pulsante di gestione Cartella documenti impianto per aprire una cartella in cui è possibile creare sottocartelle e salvare tutti i documenti appartenenti all'impianto e che non si ritiene opportuno gestire con l'archiviazione digitale o dai dati tecnici; la cartella dell'impianto si chiama come il codice dell'impianto stesso ed è salvata nella cartella Dati\ArchivioImpianti.
Archiviazione digitale documenti e allegati in Gestione schede tecniche: se si archivia o allega un documento relativo ad un impianto viene proposta la sottocartella corrispondente al codice dell’impianto stesso se presente nella cartella ArchivioGimi.
Analisi impianti:
  • Gestita la memorizzazione e riproposta delle personalizzazioni delle griglie di visualizzazione dati;
  • Scheda Impianto: passando il mouse sulle date di Ultima manutenzione, verifica periodica e verifica ispettiva vengono visualizzati i nominativi dei tecnici che hanno effettuato tale visita sulla base dei dati memorizzati nello storico impianto;
  • Scheda Documenti archiviati: inserito pulsante per aprire la Cartella documenti impianto; il pulsante è visibile solo se la cartella esiste già;
  • Scheda Ordini fornitore: ripristinata visualizzazione documenti archiviati in abbinamento al singolo ordine.
Stampa addebiti di manutenzione: prevista la selezione anche degli impianti con contratto scaduto; tali impianti, nella visualizzazione iniziale vengono omessi, se si desidera comunque esporli in stampa occorre eliminare il relativo filtro presente in basso a sinistra dell'elenco di selezione.
Elenco impianti per manutenzione: inserita opzione per esposizione del promemoria e/o delle note fisse di manutenzione.
Selezione impianti per elaborazioni e stampe: aggiunte le date di Collaudo, Fine garanzia e Grandi lavori nella sezione Dati impianto.
Stampa pianificazione periodica: per il tipo stampa Elenco ordini di manutenzione, aggiunte le opzioni per omettere la stampa del dettaglio lavori e del prospetto di rilevazione firme in modo da ottenere un elenco sintetico delle manutenzioni da effettuare nel periodo selezionato.
Stampa pianificazione annuale:
  • inserita opzione per esposizione del promemoria e/o delle note fisse di manutenzione;
  • modificata per determinare le visite solo sulla presenza dei lavori assegnati se per il tipo impianto non ci sono lavori fissi e la periodicità di manutenzione è 0 (prima prevedeva sempre una visita mensile); sul report esposto periodicità NP se i giorni sono zero e nel riepilogo manutenzioni aggiunto il totale generale delle visite previste
Gestione verifiche: in gestione della singola verifica visualizzato il simbolo dello stato dell’impianto a sinistra del relativo codice.
Stampa impianti per verifiche: inserita opzione per esposizione del promemoria e/o delle note fisse di manutenzione.
Stampa impianti movimentati o no: gestita in modo casuale la selezione delle voci e articoli (precedentemente era da/a) e aggiunto nel report il riepilogo delle voci o articoli selezionati.
Impostazioni generali: nella scheda Impianti \ Pianificazione manutenzioni se viene selezionato il Tipo pianificazione manutenzione: Nuova data prevista manutenzione determinata su precedente prevista è presente l’opzione  ‘Ripianifica se mese nuova scadenza corrisponde all’avvenuta’. Se spuntata viene ricalcolata la scadenza se, a seguito di ritardi o mancate visite, la nuova prevista manutenzione ricade nello stesso mese di quando è avvenuta l'ultima volta (questa impostazione ha effetto solo su manutenzioni pianificate a oltre 30 giorni).
Gestione chiamate:
  • nell’elenco chiamate, evidenziate quelle non chiuse e relative ad impianti fermi, con la dicitura Impianto fermo nello stato chiamata; passando su tale scritta il puntatore del mouse, viene visualizzato l'effettivo stato della chiamata;
  • se gestito Gimi Mobile, sempre nell’elenco chiamate, viene visualizzato lo stato chiamata tenendo in considerazione anche quelli pervenuti dalle notifiche dei dispositivi mobili; in pratica le chiamate che hanno stato Aperta, possono avere anche gli stati intermedi (visualizzati in rosso) di Invio chiamata al tecnico, Ricevuta chiamata dal tecnico o Rifiuto chiamata, mentre quelle con che hanno stato Assegnata, possono avere anche gli stati intermedi (visualizzati in arancione) di Accettazione chiamata, Inizio lavori, Lavori sospesi o Ripresa lavori;
  • sempre nell’elenco chiamate, aggiunta la colonna della Modalità di chiamata;
  • in gestione della singola chiamata visualizzato il simbolo dello stato dell’impianto a sinistra del relativo codice.
  • sempre in gestione della singola chiamata è stato esposto il tecnico preposto alla manutenzione (riquadro Manutenzione e verifiche) e passando il mouse sulle date di Ultima manutenzione, verifica periodica e verifica ispettiva vengono visualizzati i nominativi dei tecnici che hanno effettuato tale visita sulla base dei dati memorizzati nello storico impianto;
  • in modifica di una chiamata il cursore si posiziona sull’impianto in modo da visualizzare, allo spostamento, tutte le informazioni che lo riguardano come avviene quando si inserisce una nuova chiamata;
  • reso visibile il tasto di localizzazione tecnici anche in visualizzazione delle chiamate (precedentemente era gestibile solo in gestione della singola chiamata o all’invio della chiamata al tecnico);
  • in fase di invio chiamata al tecnico per la gestione con Gimi Mobile previsto un pulsante di proposta per inserire nel campo Messaggio il testo “Chiamata inviata da [utente Gimi]:”. Se nel campo messaggio vi è già del testo viene richiesta conferma per anteporre il testo di proposta a quello già presente. Lo stesso risultato si ottiene premendo il tasto [F5] quando si è posizionati in Messaggio.
Stampa chiamate: nella griglia di selezione chiamate aggiunta colonna con data ultimo intervento.
Localizzazione tecnici: posizionata la mappa di visualizzazione della localizzazione dei tecnici in base alla posizione della propria ditta.
Gestione terminalini:
  • Esportazione dati impianti: ottimizzata la fase per ridurre i tempi di elaborazione.
  • Esportazione manutenzioni:
    • gestita la selezione del tipo di note da esporre nell’Elenco manutenzioni;
    • ottimizzata la fase per ridurre i tempi di elaborazione.
  • Importazione dati impianti:
    • memorizzata e riproposta la selezione del trattamento delle chiamate ai fini della fatturazione;
    • segnalato, nelle anomalie della rilevazione, se è presente l’aggancio automatico ad una chiamata (non inviata ai tecnici) che ha lo stato di Pianificata o A preventivo; la segnalazione è un semplice avviso e non preclude nessun aggiornamento anche se la rilevazione apparirà in giallo;
    • se vengono importati contemporaneamente più invii effettuati dai tecnici, viene controllato che non sia presente più volte la stessa rilevazione (possibile solo se il tecnico ha inviato più volte gli stessi dati a seguito di interruzioni di connessione);
    • aggiunta colonna con esposizione del tipo manutenzione impianto (precedentemente era inserito nei dati dell’anagrafica impianto);
    • evidenziata la cella del codice impianto se è in garanzia (Arancione) o non ha l'addebito lavori (Verde scuro); passando il mouse sopra il codice viene evidenziata la data di fine garanzia o l’eventuale limite addebito.
Gimi Web:
  • Gestito, da Impostazioni generali \ Gimi Web, il caricamento dell’immagine di logo da esporre in GimiWeb; può essere gestita una immagine per ogni società di Gimi;
  • In Gestione utenti Web gestita la selezione dei permessi di visualizzazione dei dati relativi a Dati tecnici, Manutenzioni e Verifiche, in aggiunta a quelli già precedentemente previsti;
  • In Aggiornamento dati per GimiWeb con anche documenti archiviati, estesi i permessi dei documenti a tutte le tipologie di utenti (precedentemente erano previsti solo per Amministrativo e Tecnico).

Ver. 5.2
Video nuove funzionalità
Versione non più compatibile con i sistemi operativi Windows XP e Windows Server 2003
Nuova gestione delle email: sulle anagrafiche di clienti, fornitori, amministratori e destinatari clienti/fornitori le email, sia di posta normale che certificata, vengono gestite con possibilità di indicare per ognuna di esse uno o più tipi di invio a cui è destinata.
Per clienti, destinatari clienti e amministratori gli invii previsti sono: generico (per invii manuali), fattura PDF, fattura XML (email di cortesia del servizio di fattura elettronica), sollecito pagamenti, certificazione RA, rapportino lavori (solo se gestito Gimi Mobile) e preventivi.
Per fornitori e destinatari fornitori gli invii previsti sono: generico (per invii manuali), certificazione RA e ordine a fornitore.
All’installazione dell’aggiornamento, le email presenti nell’attuale campo indirizzi per invio automatico documenti verranno abilitate a tutti gli invii compreso quello generico se non è presente nessun indirizzo nel campo e-mail dei recapiti. Se invece è presente tale indirizzo questo sarà abilitato per l’invio generico mentre l’indirizzo per l’invio automatico sarà abilitato a tutti gli invii tranne quello generico. Gli indirizzi PEC saranno abilitati solo per l’invio generico.
Tutte le email potranno essere gestite in modo massivo, sia in abilitazione che disabilitazione di un determinato invio, con la fase Gestione indirizzi E-mail disponibile in Servizi \ Varie.
In Indagine clienti/fornitori e in Rubrica tutte le email di posta normale verranno raggruppate, separate da punto e virgola (;), nella colonna E-mail mentre quelle di posta certificata nella colonna PEC; potranno essere visualizzate in dettaglio premendo il pulsante Info o dando doppio click sulla riga del nominativo interessato.
Invio email con SMTP: gestite le email per gli invii automatici anche con la crittografia nel formato STARTTLS.
 
Rubrica telefonica: nella visualizzazione in modalità completa, aggiunta opzione per escludere i nominativi sospesi.
Monitoraggio servizio fatturazione elettronica: previsto controllo delle fatture emesse e ricevute nell’anno con evidenziazione di eventuali sforamenti di numero e/o spazio. Il controllo è richiamabile dalle fasi di Fatturazione elettronica attiva e Fatturazione elettronica passiva dove è presente in alto a destra il pulsante [Monitoraggio]. Per avere la segnalazione di sforamento occorre impostare, in Servizi \ Impostazioni \ Impostazioni generali \ Fattura Elettronica \ Credenziali servizio Fattura Elettronica, i dati per il monitoraggio dello sforamento inserendo il mese e l’anno di attivazione del servizio (coloro che hanno attivato nel 2018 il pacchetto di 100 fatture e dal 1° gennaio 2019 un pacchetto superiore dovranno indicare come attivazione gennaio 2018) e il numero di fatture del pacchetto acquistato.
Fatturazione con iva separata: prevista la generazione di fatture con documenti separati per aliquote o esenzioni IVA. Per i clienti che vogliono tale separazione occorre impostare la relativa opzione in Anagrafiche \ Clienti/Fornitori \ Gestione clienti/fornitori \ Dati fatturazione \ Creazione documenti. Questa opzione può essere impostata anche richiamando la Gestione condizioni di fatturazione direttamente dalle fasi di Gestione amministratori e Gestione impianti per assegnarla in modo massivo a tutti i clienti di un amministratore.
In generazione manutenzioni verranno create più richieste e conseguentemente più fatture o avvisi, per lo stesso impianto, in base alle aliquote che sono previste per la fatturazione della manutenzione (Es. se l’impianto ha manutenzione ordinaria con IVA al 10%, servizio 24 ore al 22% e pulizia fossa al 22%, verranno generate 2 richieste una con solo la manutenzione ordinaria e un’altra con servizio 24 ore e pulizia fossa).
In Gestione documenti da fatturare e in Fatturazione avvisi, se il cliente ha impostato la separazione dell’IVA, viene segnalato se si gestiscono differenti aliquote o esenzioni IVA per lo stesso documento.
Dicitura per bollo virtuale: se il bollo per documento esente non viene addebitato al cliente è possibile inserire una dicitura da riportare nelle annotazioni che appaiono sulla copia cartacea del documento emesso. La dicitura va impostata nel campo Dicitura addebito bollo in Servizi \ Impostazioni \ Impostazioni generali \ Fatturazione \ Bollo fattura esente.
Segnalazione articoli sopra o sotto scorta: in fase di movimentazione articoli di magazzino (Gestione carichi/scarichi, Gestione chiamate, Gestione documenti da fatturare, Gestione e stampa DDT e Gestione ordini fornitori) verrà segnalato se l’articolo con la nuova esistenza sarà sopra o sottoscorta nel magazzino movimentato. La segnalazione apparirà solo se gestite le scorte minima e/o massima sui magazzini.
Selezione dati: nella selezione dati degli elenchi a tendina vengono filtrati i dati in base al testo digitato indipendentemente dalla posizione in cui si trova (precedentemente il testo digitato doveva corrispondere alla posizione iniziale). Es. in un elenco di nominativi amministratori, se si digita ROSSI, vengono filtrate tutte le righe che contengono la parola ROSSI e non solo quelle che iniziano con ROSSI come invece avveniva precedentemente.
Per la selezione voci di fatturazione è stato previsto il pulsante per cambiare la modalità di ricerca che permette di ricercare, i caratteri digitati, all’interno del testo ABC o all’inizio ABC . Per modificare tale modalità cliccare sul pulsante o premere il tasto F8 della tastiera.
Altri dati gestionali per fatturazione elettronica: previsto l’inserimento degli altri dati gestionali anche sulle anagrafiche clienti e impianti e in gestione preventivi/commesse in modo da averne la proposta quando si emette fattura (stesso trattamento del Riferimento Pubblica Amministrazione).
Info clienti/fornitori: nella visualizzazione delle informazioni di clienti e fornitori aggiunta sulla scheda condizioni vendita (per clienti) e condizioni acquisto (per fornitori) il codice fiscale e la partita Iva, in oltre per i clienti anche il codice destinatario e indirizzo PEC per l’invio della fattura elettronica.
Ricerche: a seguito aggiornamento griglie di ricerca da parte del produttore, il filtro di ricerca generale è stato spostato a destra della videata, in linea con il pannello di raggruppamento, allo scopo di ottimizzare lo spazio di visualizzazione.
Statistiche: prevista nuova Statistica costi e ricavi che riepiloga per anno/mese tutti i costi e ricavi identificati in base alla Sezione bilancio, presente nel Piano dei Conti, dei codici con Tipo chiusura Profitti & Perdite.
Gestione voci: inserito pulsante per duplicare una voce e, facoltativamente, gli articoli abbinati.
Gestione documenti da fatturare: in fatturazione di un preventivo o commessa, relativi ad impianto, proposto il cliente inserito in Gestione preventivi/commesse anche se diverso da quello presente sull’impianto (precedentemente proponeva sempre quello dell’impianto).
Generazione fatture/avvisi: aggiunto il totale imponibile del singolo documento nella selezione dei documenti da fatturare.
Fatturazione elettronica attiva:
  • Gestita una descrizione fissa da riportare nel campo dell’XML; tale descrizione va impostata sul tipo documento fattura/nota debito o nota credito; alla causale del tipo documento, viene anteposta la causale contabile gestita per la singola fattura o nota credito se, in fase di generazione XML, si abilita l'opzione Causale da documento presente nella selezione dei dati da riportare in XML;
  • Nuova modalità di selezione dei dati da riportare in XML con aggiunta, alle opzioni precedentemente previste, l’esposizione della quantità (se non spuntato viene omessa la quantità indicata sull'addebito per cui non vengono riportati l'importo unitario e gli eventuali sconti ma solo il totale del singolo addebito; questa opzione non viene considerata per gli addebiti relativi ad articoli di magazzino dove la quantità viene sempre comunque trasmessa) e dei riferimenti avvisi pagamento;
  • Prevista l’impostazione degli allegati all’XML direttamente sull’anagrafica del cliente (Gestione clienti/fornitori \ Dati fatturazione \ Dati fatture elettroniche - Le opzioni possono essere anche impostate richiamando la Gestione condizioni di fatturazione direttamente dalle fasi di Gestione amministratori e Gestione impianti per assegnarla in modo massivo a tutti i clienti di un amministratore);
  • Gestito invio email di cortesia solo per i soggetti selezionati (tutti o solo titolari di partita IVA) che hanno una o più email per le quali è previsto l’invio fattura XML;
  • Segnalata la presenza di fatture scartate da SDI o rifiutate da PA quando si visualizzano i documenti con nuove selezioni o si aggiornano gli esiti.
Stampa documenti fatturati ed avvisi: possibilità per un singolo cliente di omettere sia l’invio delle fatture in PDF che la stampa cartacea. Per effettuare ciò occorre disabilitare l’invio fattura PDF sulle email del destinatario ed impostare l’opzione Stampa fattura inibita nei dati di fatturazione dell’anagrafica cliente (Questa opzione può essere impostata anche richiamando la Gestione condizioni di fatturazione direttamente dalle fasi di Gestione amministratori e Gestione impianti per assegnarla in modo massivo a tutti i clienti di un amministratore). Quando si stampano le fatture e si seleziona Solo documenti che non generano e-mail verranno omessi tutti i documenti di clienti con la suddetta opzione abilitata.
L’opzione stampa fattura inibita è gestita anche in Stampa etichette da fatturazione con le stesse modalità della stampa fatture.
Elenco documenti fatturati ed avvisi: evidenziato i documenti per i quali non viene ne inviata e-mail ne stampata copia cartacea con una S a sinistra del numero documento (dove già espone @ se c’è l’invio per email); aggiunto totale imponibile soggetto a ritenuta d’acconto tra i totali già attualmente previsti; aggiunti, nella stampa con dettaglio fatturazione, i riferimenti inseriti sulle richieste e la sigla RA se l’addebito è assoggettato a ritenuta d’acconto (visibile a destra dell’importo totale del singolo addebito).
Stampa statistiche venduto: negli elenchi per voci, articoli, clienti e impianti aggiunto aliquota IVA o natura esenzione; nel prospetto di riepilogo articoli (stampa per clienti, impianti e zone con selezione di solo articoli) aggiunto prezzo unitario.  
Registrazioni primenote: proposto il nominativo del fornitore nella descrizione degli estremi di registrazione quando si importano fatture XML o si preme il pulsante di proposta descrizione causale di registrazione per documenti con IVA acquisti o vendite. La proposta è subordinata all’opzione Clienti/Fornitori in descrizione movimento presente in Servizi \ Impostazioni \ Impostazioni generali \ Contabilità \ Generale.
Visualizzazione dettaglio registrazione: visualizzando il dettaglio di una registrazione di fattura cliente è possibile aprire il PDF del documento emesso mentre per le fatture acquisto (se gestito il servizio di fatturazione elettronica) è possibile visualizzare il documento XML ricevuto.
Registrazione incassi/pagamenti:
  • Descrizione contropartita: visualizzata la contropartita selezionata anche nella schermata di selezione documenti da pareggiare
  • Dettaglio registrazione fattura: nella griglia di pareggio documenti, sulla colonna del progressivo di registrazione, è stato previsto il pulsante Info per visionare in dettaglio la registrazione di primanota e conseguentemente anche il documento emesso o ricevuto.
  • Bonifici elettronici: quando si registrano pareggi fornitori con causali che movimentano il fornitore in dare viene richiesta anche la banca per la generazione del file xml per i bonifici SEPA, da importare sul portale della propria banca.
Fatturazione elettronica passiva: nella colonna ‘Data SDI’ esposta anche l’ora di ricevimento documento (se l’informazione non è visibile, per abilitarla, premere il tasto destro del mouse sui dati della griglia e selezionare Ripristino impostazioni iniziali).
Comunicazione fatture emesse e ricevute (Esterometro): aggiornata la fase per le comunicazioni del 2020 previste trimestralmente.
Gestione partitario fornitori: se gestito il servizio di fatturazione elettronica è presente il pulsante di visualizzazione documento XML che permette di visualizzare la fattura elettronica ricevuta.
Stampa solleciti clienti/amministratori:
  • Visualizzato, prima della conferma finale, l’elenco dei solleciti/bollettini da generare, con il relativo importo, con possibilità di selezionare quali documenti stampare o inviare per email; se l’elaborazione è per amministratore vengono visualizzati i dati dei singoli clienti da selezionare (questa nuova selezione sostituisce la precedente selezione dei clienti di un singolo amministratore che si otteneva scegliendo Seleziona singolo nominativo e Lettera singola).
  • Abilitata l’opzione di allegare le fatture, quando si invia un sollecito per email o si effettua l’archiviazione, anche quando si seleziona la stampa generale (solo se gestite più società).
Stampa incassi/pagamenti: aggiunto nei totali la media dei giorni di ritardo pagamento.
Stampa E/C clienti/amministratori: aggiunto in stampa il codice BIC/SWIFT negli estremi della banca per bonifico quando presente; nella stampa distinta incassi esposto anche l’imponibile se abilitata la relativa opzione.
Gestione distinte materiali: in fase di inserimento componenti, previsto il pulsante per importare i componenti di altre distinte.
Gestione ordini fornitori: alla conferma del dettaglio di un articolo emessa segnalazione se l’articolo è già presente in altri ordini ancora da completare e/o evadere.
Gestione testi Gimi:
  • Gestita sillabazione testo per ritorno a capo (Scheda Layout pagina).
  • Nei campi unione di Gimi relativi a preventivi e comunicazioni previsti anche le dati di ultima e prossima manutenzione ordinaria, semestrale e ispettiva e il relativo ente verificatore.
E-mail e circolari: gestito l’invio email con la selezione di una o più tipologie di indirizzi (come previsto dalla nuova gestione delle email) e prevista possibilità di inviare email di posta certificata ai soggetti che non hanno posta normale o viceversa.
Ricerca impianti: aggiunte colonne, per visualizzazione Società di gestione impianto, Escluso da statistica le date di Collaudo, Fine garanzia e Grandi lavori, nel gruppo Dati impianto; evidenziati in verde gli impianti in garanzia.
Selezione impianti: aggiunta colonna Escluso da statistica nel gruppo Dati impianto.
Analisi impianti:
  • Aggiunta scheda per visualizzazione costi dipendenti sostenuti per il singolo impianto; se si gestiscono più società e l’utente di Gimi non è monosocietario vengono visualizzati i costi di tutte le società evidenziando in rosso quelli non appartenenti alla società in gestione.
  • Sulle schede Preventivi e Contatti/comunicazioni prevista la visualizzazione del preventivo o della comunicazione in formato PDF.
  • Prevista la visualizzazione degli impianti di un singolo agente se accede a Gimi con un utente il cui codice è formato da una sigla seguita da _a e il numero dell'agente reperibile sull'elenco che si può ottenere dalla fase di codifica agenti (Esempio: per l'agente Paolo Ferrari, avente il numero 9, si può inserire un utente paolo_a9). All’agente vengono visualizzati tutti i dati dell’impianto senza limitazioni anche se tale utente non è abilitato alla gestione delle singole fasi (Es.: Se un utente non ha l’accesso alla contabilità non vengono visualizzati gli scoperti mentre, per l’utente agente, tali dati sono sempre visibili anche se non può accedere alla Gestione partitario).
Indagine dati tecnici: visualizzate, nella sezione Dati impianto, le date di Collaudo, Fine garanzia e Grandi lavori.
Gestione chiamate: implementato il controllo che viene effettuato alla conferma di inserimento di voci di intervento per estenderlo anche agli interventi fatturati per l’impianto, sulla base dei giorni di periodicità fatturazione indicati sull’anagrafica della voce (precedentemente controllava solo gli interventi effettuati a fronte di chiamate).
Gestione verifiche: quando si inserisce una verifica semestrale, se è previsto nelle impostazioni generali che è contestuale alla manutenzione ordinaria, viene richiesto se si vuole aggiornare anche le date della manutenzione; confermando viene anche generato il relativo movimento nello storico impianti.
Gestione salvataggi: previsto, oltre alla generazione del file batch per automatizzare i salvataggi, anche la relativa pianificazione per inserire, direttamente da Gimi i dati nell’Utilità di pianificazione di Windows.
Gestione terminalini:
  • Importazione dati impianti:
    • Controlli invio email rapportini: se sono previste email per l’invio dei rapportini, alla conferma dell’aggiornamento viene segnalato l’eventuale invio non effettuato; alla conferma dell’invio rapportini viene segnalato se è già stato effettuato precedentemente per gli stessi dati.
    • Aggiornati i movimenti dello storico impianti con quantità o minuti anche quando non c’è intervento o chiamata (precedentemente questi dati venivano riportati sui movimenti dello storico solo se si aggiornavano le chiamate o si generavano i documenti di fatturazione).  
  • Esportazione manutenzioni: memorizzati il nominativo del singolo tecnico o la dicitura 'A più tecnici', in caso di invio multiplo, e la data e l’ora di invio; tali dati saranno visibili anche nelle successive esportazioni fino a che non si effettuerà una manutenzione con data uguale o successiva a quella dell'invio.
Gimi Web:
  • Gestita la visualizzazione dati per gli agenti ed estesa la gestione dei permessi a tutti i tipi di utenti previsti (escluso Amministrativo che ha sempre accesso a tutti i dati).
  • Previsto, oltre alla generazione del file batch per automatizzare l’aggiornamento dei dati Web, anche la relativa pianificazione per inserire, direttamente da Gimi i dati nell’Utilità di pianificazione di Windows.
Gimi Mobile: gestita la visualizzazione dei dati tecnici degli impianti tramite Gimi Web.
Server Sql Express 2019: se sul computer principale (quello con la cartella Dati) si ha un sistema operativo Windows Server 2016 o 2019 oppure Windows 10, è possibile aggiornare il Server Sql Express dalla ver. 2014 Sp3 alla 2019. Per effettuare tale aggiornamento eseguire la fase Installazione Server Sql (presente sul menù Utilità della videata di accesso a Gimi – da eseguire solo dal PC principale con nessun utente all’interno della procedura).

Ver. 5.1
Versione non più compatibile con i sistemi operativi Windows XP e Windows Server 2003
Agenda Google (Nuova fase presente sulla Barra di menù): permette di visionare e gestire gli appuntamenti con Google Calendar. Per la gestione e configurazione consultare la guida in linea della fase.
Gimi Web:
  • Gestione utente Web: prevista la gestione dei permessi per la visualizzazione dei dati per ogni singolo utente di tipo Amministratore o Cliente;
  • Aggiornamento dati Web:
    • Gestito il nuovo servizio Gimi Web Documenti Gper esportare anche i documenti archiviati in Gimi o allegati ai dati tecnici degli impianti; in fase di aggiornamento dati è possibile gestire i permessi di quali tipi documento esportare; i documenti archiviati sono visibili solo agli utenti di tipo Amministrativo e, in modo opzionale, agli utenti Tecnico;
    • Gestite le notifiche di esportazione dati con possibilità di ricevere una email ad ogni trasferimento dati o solo in caso di errore.   
Selezione dati per elaborazioni: nelle fasi che prevedono la selezione di più dati in modo selettivo è stato aggiunto il tasto di spunta per la scelta dei singoli dati da elaborare con possibilità di applicare filtri e selezionare i dati visualizzati (precedentemente la selezione doveva essere eseguita tenendo premuto il tasto Ctrl per selezionare più di un dato). Per il dettaglio dell’utilizzo consultare la guida in linea alla voce Selezioni multiple.
Invio e-mail:
  • Gestito l’invio di e-mail tramite PEC con i nuovi protocolli di trasmissione sicura “TLS 1.2”;
  • Prevista la gestione degli allegati anche se il tipo invio è tramite finestra di programma di posta predefinito (precedentemente gli allegati potevano essere inseriti solo per l’invio tramite server di posta SMTP).
Gestione clienti/fornitori:
  • In gestione anagrafiche clienti, se selezionato ritenuta d’acconto e regime Split Payment viene data segnalazione e richiesta conferma;
  • Previsto il richiamo dell’Archiviazione digitale documenti filtrando i documenti che riguardano il cliente o fornitore visualizzato; inoltre, dando inserimento, ne propone direttamente i dati nel riferimento documenti.
 Gestione destinatari clienti/fornitori: prevista la sospensione delle anagrafiche non più in uso; le anagrafiche sospese non verranno gestite nella proposta automatica dei destinatari delle fasi che lo prevedono, potranno comunque essere richiamati effettuandone la ricerca; nelle ricerche i destinatari sospesi non verranno inizialmente visualizzati, per renderli visibili (risulteranno evidenziati in rosso) eliminare il filtro presente a fondo pagina.
Gestione documenti da fatturare: se selezionato ritenuta d’acconto e regime Split Payment viene data segnalazione e richiesta conferma.
Fatturazione elettronica attiva:
  • Prevista, in Operazioni \ Dati da riportare in XML, l’opzione Causale per riportare o meno la Descrizione contabile inserita nella richiesta di fattura nel campo del XML (precedentemente la causale veniva sempre gestita in presenza di descrizione contabile); se la fattura raggruppa più richieste viene considerata la descrizione contabile della prima in ordine di codice impianto e data richiesta;
  • Ottimizzato il calcolo di trasformazione dei minuti in centesimi quando vi sono costi orari (precedentemente se i minuti convertiti in centesimi risultavano con parecchi decimali veniva scartato dal SDI il documento per valori incongruenti);
  • Inibita segnalazione di anomalia in presenza di titolare di partita IVA con codice destinatario a 7 zeri e senza PEC; la segnalazione viene effettuata solo in gestione delle anagrafiche clienti.
Stampa statistiche venduto: aggiunto totale quantità sulla stampa fatturato per voce.
Registrazioni primenote:
  • Se viene importata una fattura elettronica passiva con il servizio di fatturazione elettronica, è possibile mantenere la data di registrazione impostata se quella del SDI è precedente e non è la prima registrazione (precedentemente veniva sempre proposta la data SDI);
  • Sulla schermata di pareggio documenti sono state previste le colonne degli importi netti sia relativi al pareggio che al documento di riferimento.
Registrazioni incassi/pagamenti: previste le colonne degli importi netti sia relativi al pareggio che al documento di riferimento.
Fatturazione elettronica passiva:
  • All’accesso alla fase o quando si effettua l’aggiornamento dei dati viene controllato che nessun altro utente stia già aggiornando le fatture ricevute; se viene riscontrato che un altro utente sta aggiornando viene segnalato e vengono visualizzati i dati già presenti in archivio;
  • Evidenziate in rosa le righe di fatture ancora da registrare;
  • Per i documenti semplificati (TD07, TD08 e TD09) abilitata solo la visualizzazione del foglio di stile prefincato; inoltre tali documenti non vengono visualizzati nella selezione per l’importazione in primanota ma devono essere registrati manualmente;
  • Visualizzata la descrizione del tipo documento posizionando il mouse sulla sigla TDnn.  
Stampa bilancio S.P.&P.P.: prevista l’opzione per stampare i saldi anche in base alla competenza IVA; se l’opzione non viene spuntata i saldi sono calcolati solo sulla data di registrazione (come già avveniva) mentre spuntando l’opzione si considera anche il periodo di competenza IVA.
Stampa riepilogo IVA: aggiunta sull’attuale stampa anche il prospetto con i totali dei registri IVA suddivisi per competenza e regime IVA.
Comunicazione liquidazioni periodiche IVA: aggiunta opzione per la selezione della modalità di calcolo del totale operazioni attive e passive ovvero per conteggiare gli imponibili delle fatture che sono state registrate in un mese ma l’IVA era di competenza del mese precedente, nel mese o trimestre di registrazione oppure in quello di liquidazione.
Stampa solleciti clienti/amministratori:
  • prevista la possibilità di inviare il sollecito solo ad alcuni dei clienti di un determinato amministratore; per effettuare ciò occorre gestire le opzioni per la selezione di un singolo amministratore e l’invio di lettera singola, dopo la selezione dell’amministratore, selezionare i clienti interessati tra quelli visualizzati;
  • prevista opzione per allegare al sollecito anche copia delle fatture scoperte; l’opzione è abilitata per i tipi elaborazione: Genera e-mail sollecito e Archivia sollecito.
Gestione preventivi/commesse:
  • Proposti l'agente e l'IVA abituale presenti sull'impianto se questo viene ricercato al momento della selezione del cliente oppure viene effettuata la proposta dati da verifiche; se i dati non sono presenti sull’impianto vengono proposti, come già precedentemente avveniva, quelli del cliente;
  • Alla conferma, se sul preventivo/commessa è stata selezionata l’IVA, viene verificato se corrisponde a quella prevista per gli impianti o, se non ci sono impianti, per il cliente; se diversa segnala l'IVA inserita e quella prevista per l'impianto o cliente e richiede conferma.
  • Previsti totali ore nelle griglie dei costi generali e manodopera sia a budget che a consuntivo.
Stampe preventivi e commesse: nelle selezioni dei preventivi e commesse per impianto è possibile filtrare i dati per giro di manutenzione.
Gestione contatti e comunicazioni: in modifica di un testo di comunicazione è stata prevista l’opzione per aprire il documento con il gestore testi predefinito in Windows.
Gestione impianti: prevista per il campo Marca la selezione dei dati precedentemente inseriti.
Modifica massiva dati (Nuova fase in menù Impianti \ Gestione impianti in sostituzione della fase Modifica prossimo periodo manutenzione): permette si sostituire in modo massivo i dati del Periodo di manutenzione, del Contratto di manutenzione o il Tipo impianto a tutti gli impianti successivamente selezionati.
Stampa impianti per contratto: sul report è stato aggiunto il numero dei contratti; gli impianti che non hanno il numero contratto vengono conteggiati come singoli contratti.
Statistiche: nuova Statistica Manutentori che riepiloga gli impianti per manutentore e tipo impianto.
Gestione chiamate:
  • Nell’elenco delle chiamate prevista anche l’esposizione del cliente;
  • Nella selezione dei tecnici preposti alla chiamata viene segnalato se il tecnico era assente alla data della chiamata;
  • All’invio della chiamata al tecnico viene segnalato se il tecnico o l’eventuale capotecnico è assente alla data del giorno;
  • In invio chiamata al tecnico, previsti per la composizione del messaggio SMS o e-mail, anche i dati della matricola e il numero impianto; per l’esposizione di tali informazioni predisporre i Dati da esportare in Servizi \ Impostazioni \ Impostazioni generali \ Impianti \ Chiamate \ Invio SMS/E-mail.
Stampa rapporto di chiamata: prevista l’esposizione in stampa rapportini, effettuati dalla Gestione chiamate e dalla Stampa chiamate, dei loghi impostati per le stampe (gestire l’opzione Esposizione loghi in Servizi \ Impostazioni \ Impostazioni generali \ Impianti \ Chiamate \ Rapporto di chiamata).
Gestione testi:
  • Nei Campi Gimi per la stesura di testi di preventivo o comunicazione sono stati aggiunti, tra i dati Impianto, anche Tipo impianto, Data collaudo, Data fine garanzia e Tipo manutenzione;
  • Sempre nella selezione dei Campi Gimi previsto pulsante per visualizzare i dati tecnici in ordine di Gruppo e Dato Tecnico (come previsto nelle schede tecniche) o in ordine di Codice per stampa unione; tale pulsante è presente solo in gestione dei testi base di preventivo, voci di preventivo e comunicazioni.
Gestione terminalini:
  • Esportazione dati impianti: modificato per richiedere, al termine dell’invio dati con selezione dei codici IMEI, se si vogliono mandare gli stessi dati ad altri dispositivi; in oltre se si effettua un invio e poi, pur tornando sulla videata di selezione dati, non vengono effettuate variazioni, non verrà rigenerato il database ma inviato quello precedentemente creato.
  • Esportazione manutenzioni:
    • Gestita la selezione di più tecnici per invio massivo;
    • Se viene selezionato per l’invio un tecnico che risulta assente nella data di esportazione ne viene data segnalazione e richiesta conferma a procedere;
    • Inserita opzione per esporre sulla stampa anche il dettaglio dei lavori pianificati.
Importazione dati da Call Center: in fase di importazioni manutenzioni, effettuate con i dispositivi di Telesan, aggiunta la richiesta di una voce per l’archiviazione nello storico di altri movimenti oltre a quelli già previsti di Manutenzione e Verifica.

Ver. 5.0
Versione non più compatibile con i sistemi operativi Windows XP e Windows Server 2003
Architettura procedura: Gimi viene eseguito in modalità a 32 o a 64 bit in base alla versione del sistema operativo Microsoft Windows installato (precedentemente veniva sempre eseguito a 32 bit).
Gestione salvataggi: per i salvataggi su Cloud è stata gestita la richiesta della password a protezione del file di salvataggio. Tale password deve essere composta minimo da 8 caratteri e contenere almeno un numero, una lettera minuscola, una lettera maiuscola e un simbolo. Se la password viene dimenticata non c'è possibilità di riprendere il salvataggio effettuato. A tale scopo viene generato un codice CRL da fornirci in caso non si ricordasse più la password inserita. Tale codice viene visualizzato al termine del salvataggio, se gestito manualmente, o inserito nel file batch creato per la pianificazione del salvataggio. Lo stesso codice viene riportato nell'email di notifica avvenuto salvataggio e nel file esiti richiamabile dalla sezione Notifiche. Ogni volta che si eseguono funzioni di Ripresa, Verifica o Trasferimento salvataggi su Cloud, viene richiesto di inserire la relativa Password. Se non si ricorda la password è possibile abilitare la richiesta del Codice di Recupero premendo i tre puntini (…) a destra del campo Password. Il codice di recupero può essere fornito solo da Futura e deve essere richiesto comunicando il relativo codice CRL. In assenza di questa informazione non sarà possibile recuperare il salvataggio.
I salvataggi su cloud effettuati o pianificati prima del presente aggiornamento potranno essere recuperati senza l’inserimento della password.
Fatturazione elettronica attiva:
  • Nel documento XML di nota a credito, in presenza di condizioni di pagamento, indicato il cliente come beneficiario;
  • Nel documento XML di fattura accompagnatoria inserito anche l’indirizzo di resa (destinazione materiali);
  • Nella cella di Id SDI aggiunto pulsante di aggiornamento esisti per recuperare eventuali esiti persi a causa di interruzione collegamento internet.
Competenza fatture attive: gestita la competenza dell’IVA anche per le fatture attive; a differenza delle passive, per le attive, la data di registrazione e di documento devono essere nello stesso mese mentre la competenza può essere in quello precedente se il fatturato è relativo a documenti emessi in tale mese (es. fattura datata 5 febbraio ma relativa a DDT di gennaio); in fase di contabilizzazione fatture viene attribuito come competenza il mese di emissione della fattura, è possibile variarlo in modifica della registrazione di primanota.
Comunicazione liquidazioni periodiche IVA: gestita la competenza dell’IVA per determinare l’IVA esigibile e detratta.
Importazione fatture passive:
  • Per le fatture acquisti in reverse charge proposta la competenza IVA nel mese di registrazione e non di documento in quanto non è possibile avere la stessa competenza anche per le vendite e comunque l’IVA si azzera con l’autofattura;
  • Se le condizioni di pagamento in fattura sono compatibili con quelle del fornitore ma sono diverse le scadenze, viene richiesta conferma per mantenere le scadenze calcolate sulla base della condizione impostata in anagrafica, in caso contrario viene mantenuta la condizione impostata sul fornitore ma con la scadenza presente in fattura;
  • Nel dettaglio degli imponibili da importare, aggiunta opzione Descrizione movimento con descrizione addebito ovvero la possibilità di integrare la descrizione della causale contabile con la descrizione addebito presente sulla fattura elettronica; se viene integrata la descrizione verranno generati più movimenti per il costo e uno per l’importo dell’IVA;
  • Rettificata la proposta dei dati relativi ad eventuale ritenuta d’acconto per conteggiare anche la ritenuta applicata alla cassa previdenziale.
Fatturazione elettronica passiva:
  • Aggiunta colonna Note da gestire per inserire qualsiasi commento si ritenga necessario;
  • In caso di esportazione XML prevista la possibilità di memorizzare nel nuovo campo Note: modalità, data e ora di esportazione; i dati memorizzati verranno aggiunti ad altri eventualmente già presenti;
  • Prevista la possibilità di aggiornare la visualizzazione dei documenti da una data a piacere (in automatico vengono controllati i documenti relativi ad un mese dalla data di ultimo scaricamento); per effettuare ciò occorre cliccare con il tasto destro del mouse sul pulsante di aggiornamento e inserire la data da cui verificare i dati.
Gestione documenti da fatturare: se si gestisce un documento con proposta dati da preventivo/commessa viene proposto anche l’eventuale tecnico inserito nei dati della commessa.
Eliminazione documenti fatturati: abilitata l’eliminazione (non il ripristino) di avvisi di pagamento anche se già emessa una fattura di acconto.
Modifica descrizioni su fatture/avvisi:  
  • Prevista la modifica della descrizione contabile;
  • Abilitata la modifica dei documenti anche dopo l’invio allo SDI unicamente ai dati: destinatario, annotazioni, agente e provvigioni; tali dati sono modificabili in quanto non sono presenti nel file XML.
Indagine articoli per fornitore:
  • Alla selezione del fornitore abilitata anche la ricerca articoli per fornitore;
  • Nella griglia di visualizzazione aggiunta anche esistenza totale degli articoli.
Ricerca articoli per fornitore: nella griglia di visualizzazione aggiunta anche esistenza totale degli articoli.
Ricerca voci di fatturazione: gestita la selezione dell’articolo per cui visualizzare le voci a cui è abbinato; selezione gestita solo in caso di presenza articoli di magazzino collegati alle voci.
Ricerca voci di preventivo: gestita la selezione dell’articolo per cui visualizzare le voci a cui è abbinato; selezione gestita solo in caso di presenza articoli di magazzino collegati alle voci.
Ricerca impianti: aggiunta la visualizzazione dell’agente nella sezione Dati impianto.
Conferma avvenuta manutenzione:
  • Generato il movimento nello storico se non ne esiste già uno per lo stesso impianto, data, voce intervento e tecnico;
  • Aggiornate le date di avvenuta e prevista manutenzione solo se precedenti a quella di elaborazione, in caso contrario le date vengono aggiornate solo se non esiste nello storico un movimento di manutenzione successivo.



Futura Service Srl Via XXIII Marzo, 214 - 28100 Novara - P. IVA 01554740033 C.F. 01545350181 - Iscr. Reg. Imprese NO 01545350181 - R.E.A. n. 0175797 Cap. Soc. € 31.200 I.V.
Torna ai contenuti